BENVENUTO,

VIENI A SCOPRIRE

IL NOSTRO 

TERRITORIO…

Siamo nella Regione Marche. La cantina e i nostri vigneti sono situati nelle sinuose colline della valle dell’Esino. 

La particolarità di queste zone sono i terreni argillosi di origine marino-alluvionale, ricchi d’acqua che sorgono in una fascia di terra racchiusa tra il Mare Adriatico, a Est, e la catena degli Appennini, ad Ovest.

Coltiviamo i 6 principali vitigni autoctoni e tradizionali marchigiani: Verdicchio, Lacrima di Morro d’Alba, Montepulciano, Pecorino, Passerina e Sangiovese.

IL VERDICCHIO

È UNO DEI VITIGNI

A BACCA BIANCA

DI MAGGIOR RILIEVO IN ITALIA.

Le Marche sono considerate le sue terre d’elezione ma riguardo alle sue origini sono state avanzate diverse ipotesi. La più accreditata è quella che vorrebbe la sua comparsa nelle Marche in seguito all’insediamento nella regione di alcuni coloni veneti, chiamati a ripopolarla in seguito a una terribile epidemia di peste. 

Tale ipotesi è supportata da recenti studi genetici che rivelerebbero una parentela molto stretta tra il Verdicchio e il Trebbiano di Soave, noto vitigno veneto. La storia del Verdicchio affonda le radici in tempi molto antichi ma, 

nonostante fosse già conosciuto presso gli antichi romani, la prima testimonianza di un vino ricavato dalle sue uve risale al 410 d.C. quando, verso il culmine della crisi dell’Impero Romano, la nostra penisola era attraversata da orde di barbari.

Pare che Alarico, re dei Visigoti, diretto verso Roma con l’obiettivo di saccheggiarla, sia prima passato dalle parti dei castelli di Jesi per far scorta di barili dell’antenato dell’odierno Verdicchio perché nulla, a sua detta, donava ai suoi uomini altrettanta “sanitade et bellico vigor”.

SCOPRI DOVE SONO SITUATI I NOSTRI VITIGNI ED I NOSTRI ULIVETI

it_ITItalian
en_GBEnglish it_ITItalian